Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Avellino
AREA RISERVATA

Homepage > Ambiente > Novità, iniziative ed avvisi
  
facebook Camera twitter Camera Invia ad un amico Stampa questa pagina

Seminario: La gestione dei rifiuti da attività di costruzione e demolizione

La gestione dei rifiuti di cantiere, con particolare riguardo anche ai rifiuti da costruzione e demolizione, è divenuta un aspetto fondamentale per i professionisti che operano nei cantieri edili e nella progettazione e realizzazione delle infrastrutture, di tutte le dimensioni.

La Camera di Commercio di Avellino - tenuto conto dell'importanza del settore delle costruzioni per l'economia provinciale - organizza un seminario su tale gestione per fornire un supporto a tutti gli utenti (privati e pubblici) a professionisti ed imprenditori nei molteplici adempimenti amministrativi e gestionali derivanti dalla normativa in materia.

Il seminario si terrà mercoledì 14 dicembre 2016 presso l'Aula formazione di Viale Cassitto, 7.

Per motivi organizzativi si richiede di effettuare l'iscrizione on line entro lunedì 12 dicembre utilizzando i box qui sotto alla sessione d'interesse del seminario

Scarica il programma del seminario

Per ulteriori informazioni rivolgersi allo sportello ambiente di Area Impresa tel. 0825694260 - 222 email promozione@av.camcom.it

La gestione dei rifiuti da attività di costruzione e demolizione

il giorno mercoledì 14 dicembre 2016 - ore: 09:00 - 13:00
Sede CCIAA Viale Cassitto - Aula formazione - Viale Cassitto, 7 Avellino - terra


Sono disponibili ancora 5 posti. Iscriviti

info: promozione@av.camcom.it


Progetto SME Energy Checkup: avviso pubblico

La Camera di Commercio di Avellino aderisce al progetto SME Energy CheckUp, approvato nell’ambito del programma comunitario “Intelligent Energy for Europe” che ha l’obiettivo di promuovere il risparmio di energia per le piccole e medie imprese (PMI) operanti nei settori: alberghi, ristoranti, bar, fast food, vendita al dettaglio di prodotti alimentari, vendita di prodotti di genere non alimentari, uffici.

Il progetto metterà a disposizione online, in forma completamente gratuita, uno strumento di analisi (energy scan) che permetterà alle PMI di conoscere quali misure possono essere applicate per ottenere significativi risparmi energetici ed economici. Oltre a questo faciliterà il contatto con i produttori o fornitori di servizi e tecnologie che potranno contribuire a realizzare le misure.

Oggetto del presente avviso è la costituzione di una lista di fornitori di misure di miglioramento dell’efficienza energetica. I nominativi dei fornitori saranno riportati in un apposito elenco nell'ambito della piattaforma informatica (energy scan) del progetto Sme energy Check Up.

Sono destinatari del presente avviso i fornitori che effettuano la vendita e/o l'installazione e/o la manutenzione di:

  • Sistemi di illuminazione ad alta efficienza;
  • Impianti solari fotovoltaici e termici;
  • Sistemi di riscaldamento a infrarosso con sensori di presenza;
  • Sistemi efficienti per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria, ventilazione e condizionamento;
  • Ventilatori, pompe e circolatori efficienti;
  • Sistemi di controllo per illuminazione, riscaldamento, ventilazione e condizionamento;
  • Sistemi di coibentazione delle tubazioni;
  • Elettrodomestici efficienti per alberghi, bar, ristoranti, fast-food e gelaterie;
  • Sistemi di recupero termico (dai sistemi di refrigerazione, dall’aria espulsa e dagli scarichi);
  • Involucri edilizi ad alta efficienza (coibentazioni, infissi, ombreggiamento, etc).

La presentazione della domanda di ammissione per l'inserimento nell'elenco deve essere resa sotto forma di autocertificazione ai sensi degli articoli 46,47 e 76 del Dpr n. 445/2000.

La manifestazione di interesse, redatta in base al modello di cui all’allegato A, dovrà essere inviata in formato pdf firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa richiedente e trasmessa tramite posta elettronica certificata all'indirizzo areaimpresa@av.legalmail.camcom.it, indicando nell’oggetto “SCHEDA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PROGETTO SME ENERGY CHECKUP”. Alla domanda va allegato copia del documento di riconoscimento del titolare/legale rappresentante del richiedente e codice di condotta (allegato B) compilato e firmato.

Per ulteriori informazioni contattare gli uffici di area impresa email promozione@av.camcom.it

Scarica i seguenti documenti:

Registri e formulari dalla A alla Z: come compilarli e gestirli

Il registro di carico e scarico ed i formulari di identificazione dei rifiuti costituiscono un sistema integrato che consente, tramite riferimenti incrociati, di documentare il regolare svolgimento delle varie attività di gestione dei rifiuti, dalla produzione al trasporto fino al sito di destinazione.

La Camera di Commercio intende fornire un supporto a tutti gli utenti (privati e pubblici) circa gli adempimenti previsti dalla normativa che disciplina il settore rifiuti in relazione alla corretta compilazione del registro di carico e scarico e del formulario, nonché indicazioni e chiarimenti operativi alla luce del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e ss.mm.ii, organizzando uno specifico seminario gratuito suddiviso in due sessioni distinte come dal programma seguente:

ü  SESSIONE mattutina: 20 ottobre 2015 ore 09.30-13.00 - (imprese, associazioni, consulenti) - sala convegni

ü  SESSIONE pomeridiana: 20 ottobre 2015: ore 14:30 – 18:00 (Comuni, Gestori) - sala dell'Oratorio

Il seminario si terrà presso la sede di Piazza Duomo, 5. Per motivi organizzativi si richiede di effettuare l'iscrizione on line entro mercoledì 14 ottobre utilizzando i box qui sotto alla sessione d'interesse del seminario

Scarica il programma del seminario

Per ulteriori informazioni rivolgersi allo sportello ambiente di Area Impresa tel. 0825694260 - 222 email promozione@av.camcom.it

Materiale

 

 

Iscrizione registro gas fluorurati - differimento

Il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare del 12 aprile stabilisce che l'avvio dell'operatività del Registro telematico delle persone e delle imprese certificate per l'utilizzo dei Gas Fluorurati ad effetto serra, originariamente fissato al 12 aprile 2013, è differito di 60 giorni.

Sono tenute all’iscrizione al Registro le persone e le imprese che svolgono le attività previste dall’articolo 8 del DPR 27 gennaio 2012 n. 43.

Si ricorda che la Camera di Commercio competente è quella di Napoli.

Per informazioni ed approfondimenti clicca qui.

Gas fluorurati: operativo il registro telematico nazionale

È operativo il Registro telematico Nazionale delle persone e delle imprese certificate per l'utilizzo dei Gas Fluorurati ad effetto serra: è stato infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'11 febbraio 2013 il comunicato del Ministero dell'Ambiente che dà l'avvio al Registro in questione.

Le imprese e le persone che svolgono le attività di cui all'art. 8 del DPR 43/2012 devono obbligatoriamente iscriversi al Registro entro 60 giorni da tale data,utilizzando la procedura telematica di cui al sito www.fgas.it.

La gestione del Registro è affidata alle Camere di Commercio competenti, capoluogo di regione.

SOGGETTI TENUTI ALL’ISCRIZIONE

Il Decreto 43/2012 prevede, infatti, un sistema di certificazione per il personale e per le imprese che svolgono le attività elencate di seguito:

PERSONE:

  • che svolgono attività di controllo, recupero, installazione, manutenzione o riparazione apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore che contengono gas fluorurati ad effetto serra:
  • che svolgono attività di controllo, recupero installazione, manutenzione o riparazione su impianti fissi di protezione antincendio che contengono gas fluorurati ad effetto serra;
  • addette al recupero di gas fluorurati ad effetto serra dai commutatori ad alta tensione;
  • addette al recupero di solventi a base di gas fluorurati ad effetto serra dalle apparecchiature che li contengono;
  • addette al recupero di gas fluorurati ad effetto serra dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore, che rientrano nel campo d’applicazione della direttiva 2006/40/CE.

IMPRESE che svolgono attività di:

  • installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra;
  • installazione, manutenzione o riparazione di impianti fissi di protezione antincendio e di estintori contenenti gas fluorurati ad effetto serra;
  • recupero di gas fluorurati ad effetto serra dai commutatori ad alta tensione;
  • recupero di solventi a base di gas fluorurati ad effetto serra dalle apparecchiature che li contengono;
  • recupero di gas fluorurati ad effetto serra dagli impianti di condizionamento d’aria dei veicoli a motore.

Per qualsiasi ulteriore informazione, invitiamo a consultare il sito http://www.fgas.it/.
Per scaricare le slide del seminario “I gas fluorurati ad effetto serra. Normativa e Registro Nazionale”, tenutosi presso la CCIAA di Avellino il 12 dicembre 2012, clicca qui.